Crea sito

home page
La Grande Promessa
 

Devozione al Sacro Cuore di Gesù 

Sacro Cuore di Gesù     

 

LA PRATICA  DEI PRIMI VENERDI'

Nelle celebri rivelazioni di Paray le Monial il Signore chiese a S. Margherita Maria Alacoque che la conoscenza e lo amore del suo Cuore si diffondesse nel mondo, come fiamma divina, per riaccendere la carità che languiva nel cuore di molti.
Una volta il Signore, mostrandole il Cuore e lamentandosi delle ingratitudini degli uomini, le chiese che in riparazione si frequentasse la Santa Comunione specialmente nel Primo Venerdì d'ogni mese.

Spirito di amore e di riparazione, ecco l'anima di questa Comunione mensile: di amore che cerca di contraccambiare l'ineffabile amore del Cuore divino verso di noi; di riparazione per le  freddezze, le ingratitudini, il disprezzo con cui gli uomini ripagano tanto amore. Moltissime anime abbracciano questa pratica della              S. Comunione nel Primo Venerdì del mese per il fatto che, tra le promesse che Gesù fece a S. Margherita Maria, vi è quella con la quale Egli assicurava la penitenza finale a chi per nove mesi consecutivi, nel Primo Venerdì, si fosse unito a Lui nella S. Comunione. Ma non sarebbe molto meglio deciderci per la S. Comunione nei Primi Venerdì di tutti i mesi della nostra esistenza? Tutti sappiamo che, accanto a gruppi di anime fervorose che hanno compreso il tesoro nascosto nella Santa Comunione settimanale e, meglio, in quella quotidiana, vi è un numero sterminato di coloro che raramente, durante l'anno o solo a Pasqua, si ricordano che vi è Un Pane di vita, anche per le anime loro; senza tener conto di quanti neppure a Pasqua sentono il bisogno del nutrimento celeste. La S. Comunione mensile costituisce una buona frequenza alla partecipazione dei divini misteri, il vantaggio e il gusto che da essa l'anima ritrae, forse indurranno dolcemente a diminuire la distanza tra un incontro e l'altro col Maestro divino, fino anche alla Comunione quotidiana, secondo il desiderio vivissimo del Signore e della Santa Chiesa. Ma questo incontro mensile deve essere preceduto, accompagnato e seguito da tale eccellenza di disposizioni che veramente l'anima ne esca ristorata. Il segno più certo del frutto ricavato sarà la constatazione del miglioramento progressivo del nostro spirito, ossia della maggiore somiglianza del cuore nostro al Cuore di Gesù.

“Chi mangia la mia carne e

beve il mio sangue ha vita eterna.”

(Giovanni, 6, 54)

Scarica Devozione S.C. di Gesù word (39 kb)
Scarica Devozione S.C. di Gesù pdf (29 kb)
 

La Grande Promessa

Gesù benedetto, apparendo a S. Margherita Miaria Alacoque e mostrandole il suo Cuore, splendente di fulgidissima luce, fece le seguenti promesse. per i suoi devoti:

1. - lo darò loro tutte le grazie necessarie al loro stato.

2. - Metterò e conserverò la pace nelle loro famiglie.

3. - Li consolerò in tutte le loro pene.

4. - Sarò loro sicuro rifugio in vita e specialmente in punto di morte.

5. - Spanderò copiose benedizioni su di ogni loro impresa.

6. - I peccatori troveranno nel mio Cuore la sorgente e l'oceano infinito della misericordia.

7. - Le anime tiepide si infervoreranno.

8. - Le anime fervorose giungeranno in breve tempo a grande perfezione.

9. - La mia benedizione poserà anche sulle case dove sarà esposta ed onorata l'immagine del mio Cuore.

1O. - Ai sacerdoti io darò la grazia di commuovere i cuori più induriti.

11. -Le persone che propagheranno questa devozione avranno il loro nome scritto nel mio Cuore e non ne sarà cancellato mai.

12. -A tutti quelli che per nove mesi consecutivi, si comunicheranno al primo venerdì d'ogni mese, io prometto la grazia della perseveranza finale: essi non morranno in mia disgrazia, ma riceveranno i Santi Sacramenti (se necessari) ed il mio Cuore sarà loro sicuro asilo in quel momento estremo.

 La dodicesima promessa è detta grande, perché rivela la divina misericordia del S. Cuore verso l'umanità. Queste promesse fatte da Gesù sono state autenticate dall'autorità della Chiesa, infatti Papa Benedetto XV, il 13 maggio 1920 nel decreto di canonizzazione disse: «tali appunto furono le parole che Gesù benedetto rivolse alla sua serva fedele».

 
CONDIZIONI- Per rendersi degni della Grande Promessa è necessario:

1. Accostarsi alla Comunione.  La Comunione va fatta bene, cioè in grazia di Dio; quindi, se è necessario, bisogna premettere la confessione.

2. Per nove mesi consecutivi. Quindi chi avesse incominciato le Comunioni e poi per dimenticanza, malattia ecc. ne avesse tralasciata anche una sola, deve incominciare da capo.

3. Ogni primo venerdì di mese. La pia pratica si può iniziare in qualsiasi mese dell'anno.

Si chiariscano alcuni dubbi

Accostandosi ai Santi Sacramenti è necessario avere la ferma risoluzione di lasciare il peccato. Altro è il timore di tornare ad offendere Iddio, e altro la malizia e l'intenzione di seguitare a peccare. Chi abbraccia questa devozione deve compierla con serietà e dedizione.

CONSACRAZIONE DEL GENERE UMANO AL SS. CUORE DI GESU'

O Gesù dolcissimo, o Redentore del genere umano, guarda a noi, umilmente prostesi dinanzi al tuo altare. Noi siamo tuoi, e tuoi vogliamo essere; e per poter vivere a Te più strettamente congiunti, ecco che ognuno di noi oggi spontaneamente si consacra al tuo Sacratissimo Cuore. Molti purtroppo non Ti conobbero mai, molti, disprezzando i tuoi comandamenti, Ti ripudiarono. O benignissimo Gesù, abbi misericordia e degli uni e degli altri; e tutti quanti attira al tuo Cuore santissimo. O Signore, sii il Re non solo dei fedeli che non si allontanarono mai da Te, ma anche di quei figli prodighi che Ti abbandonarono; fa' che quanto prima tornino alla casa paterna, per non morire di miseria e di fame. Sii il Re di coloro che vivono nell'inganno dell'errore o per discordia da Te separati; richiamali al porto della verità e all'unità della fede, affinché in breve si faccia un solo ovile sotto un solo Pastore. Largisci, o Signore, incolumità e Libertà sicura alla tua Chiesa; largisci a tutti i popoli la tranquillità dell'ordine; fa' che da un capo all'altro della terra risuoni quest'unica voce: Sia lode a quel Cuore divino da cui venne la nostra salute; a Lui si canti gloria e onore nei secoli. Amen.

 

OFFERTA DELLA GIORNATA AL CUORE DI GESU'

CUORE DIVINO DI GESU', io ti offro, per mezzo del Cuore immacolato di Maria, Madre della Chiesa, in unione al Sacrificio Eucaristico, le preghiere e le azioni, le gioie e le sofferenze di questo giorno, in riparazione dei peccati e per la salvezza di tutti gli uomini, nella grazia dello Spirito Santo, a gloria del divin Padre.

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male.

Ave Maria, piena di grazia, il Signore è con te, tu sei benedetta fra le donne, benedetto il frutto del tuo seno Gesù, Santa Maria, madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen.

Gloria al Padre, e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.